IC CASTELVERDE

SAN MARTINO IN BELISETO

VIA PONCHIELLI 8,
26022 CASTELVERDE CR


Cod. Meccanografico: CRAA803024

Telefono: 0372427291
Email: cric803006@istruzione.it

Le strutture

via Ponchielli, 8 – 26022 S. Martino in Beliseto – Castelverde (CR)     tel.0372/427291

s.i.ilgirasole@libero.it

La  scuola è situata nella frazione di San Martino in Beliseto del comune di Castelverde. E’ stata ricavata da un edificio che accoglieva in precedenza la scuola primaria. All’interno è stata recentemente ristrutturata secondo una nuova gestione di riqualificazione degli spazi   e l’adeguamento alla normativa per la sicurezza.
Sono presenti sul territorio alcune agenzie formative come la parrocchia e la società sportiva, che possono costituire un positivo riferimento per l’ azione educativa.

ORGANIZZAZIONE a.s. 2018-’19

La scuola è organizzata in due sezioni che accolgono attualmente 44 bambini dai 3 ai 6 anni. Vi operano:
-5 insegnanti ;
-un’insegnante di religione cattolica per 3 ore settimanali;
-2 assistenti ad personam.
Sono presenti inoltre:
-2 collaboratrici scolastiche che a turnazione sono presenti dalle ore 7.45 alle ore 17.15;
-una cuoca.

SPAZI

La scuola dispone di vari ambienti, organizzati in angoli-gioco e laboratori disposti in modo tale che risultino il più possibile funzionali alle attività che in essi vi si possono svolgere.

Spazi interni:

– salone d’ingresso: ampio spazio dove sono collocati gli armadietti in cui ogni bambino può riporre i propri effetti personali;  il salone è anche luogo d’attesa dove i bambini aspettano l’arrivo del pulmino all’uscita e in esso si svolgono anche giochi guidati e attività motorie in gruppo;
– le sezioni sono attrezzate con tavolini, sedie, armadi dove è riposto il materiale di consumo, mobili a ripiani dove sono collocati giochi di logica e di motricità fine ai quali i bambini possono accedere in modo autonomo, l’angolo della lettura e l’angolo del gioco simbolico. Vi è poi un grande tappeto ove i bambini si ritrovano con le insegnanti per giochi con materiali non strutturati e conversazioni;
– l’aula relax con  tappeto, il televisore e gli scaffali della libreria, dove i singoli bambini o piccoli gruppi possono svolgere attività mirate in un contesto di calma e tranquillità;
– l’aula computer dove sono collocati alcuni computer per fare attività informatica, ma anche dove si lavora in piccolo gruppo;
– il laboratorio di pittura verrà adibito a laboratorio esperienziale per il gruppo dei bambini di tre anni con tanti tavoli e materiali utili per  attività grafico/pittoriche/manipolative;
– la sala da pranzo, provvista di tavoli e sedie dove i bambini delle due sezioni e le insegnanti di turno si ritrovano per consumare spuntino e pranzo insieme;
– la cucina dove il personale della ditta esterna confeziona il primo piatto e provvede a riscaldare il secondo;
– due ripostigli;
– il bagno dei bambini: distinti tra quelli per i bambini di 5 anni e quelli per i bambini di 3/4 anni, sono entrambi dotati di alcuni servizi igienici e un lavabo con un numero sufficiente di rubinetti (1 solo per i bambini grandi); qui trovano spazio gli effetti indispensabili per seguire le norme igieniche: ganci contrassegnati per salviette personali, il sapone e uno specchio;
– un bagno per le insegnanti e il personale ausiliario provvisto di antibagno;
– l’ufficio dove si trova il telefono con gli elenchi telefonici dei bambini e negli armadi sono collocati la modulistica, documenti vari e libri.

Spazi esterni:

La scuola dispone di un ampio giardino e di un cortile. Il giardino, piuttosto vasto, è dotato di una zona pavimentata antisdrucciolo ove sono collocate  3 casette in legno; vi sono poi attrezzi e materiali per svolgere giochi all’aperto: 
– due  sabbionaie in plastica (che nelle stagione fredda vengono ritirate) con secchielli, palette, formine per fare attività di manipolazione;
–uno scivolo castello e uno scivolo piccolo  per permettere ai bambini di sperimentare ed espandere capacità di movimento;
– due tavolini con panca per consentire ai bambini di esplicitare giochi simbolici;
– una nave su pavimento antisdrucciolo;
– uno scuolabus;
– un trattore.
Il cortile viene per lo più utilizzato quando le condizioni climatiche lo consentono e nei momenti di festa all’aperto (es. per fare lo spettacolo di fine anno scolastico).

SERVIZI

La scuola è aperta 5 giorni a settimana, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 16.30. Prevede un anticipo orario, per i genitori che lo richiedono, a partire dalle ore 7,45 con il collaboratore e dalle ore 8,00 con le docenti.

Il servizio mensa viene effettuato dalla ditta SANTA LUCIA di Asola con personale proprio presente nella scuola; il menù proposto ai bambini è indicato dal personale specializzato dell’A.S.L. di Cremona.
Il servizio trasporto con scuolabus è organizzato dal Comune di Castelverde.

GIORNATA TIPO

Ecco lo schema di una giornata – tipo:
7.45 – 8.30   Entrata anticipata per chi l’ha richiesta
8.30 – 9.00   Entrata e accoglienza dei bambini
9.00 – 10.00   Attività di sezione
10.00 –  10.15  Igiene personale
10.15 – 10.30   Spuntino
10.30 – 12.00   Attività per gruppi
12.00- 12.20   Igiene personale
12.20 – 13.15   Pranzo
13.15 – 14.00   Gioco libero
14.15 – 14.30   Igiene personale
14.30 – 15.45   Riposo per i bambini di 3 e 4 anni. Attività pomeridiane per i bambini di 5 anni.
15.45 -16,15  Riordino materiali – Risveglio piccoli e mezzani- Preparazione all’uscita
16,15 – 16.30  Uscita

Oltre all’uscita delle 16.30 vengono consentite uscite intermedie in casi di particolari necessità , oppure per scelta del genitore espressa ad inizio anno e approvata dal Dirigente. I momenti di queste uscite sono: ore 12 (pranzo escluso), ore 13.30 (pranzo incluso).

PROGETTI

CONSIGLIO D’INTERSEZIONE

Il Consiglio di Intersezione della Scuola dell’Infanzia di San Martino in Beliseto è composto , per l’anno scolastico 2018-’19, dalle insegnanti del plesso e dai rappresentanti dei genitori: Bordoni Emanuela e Quiccione Caterina .

RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA

“La cooperazione richiede un’interazione: ovvero, l’azione della scuola e della famiglia si devono coordinare per il fine comune e per il successo dell’azione educativa. Come un puzzle ogni pezzo deve integrarsi con l’altro per poter realizzare un disegno armonico”.
La scuola prevede alcuni momenti di confronto, di comunicazione, scambio di informazioni, ricerca di strategie comuni di intervento e di collaborazione attraverso:
– primo incontro, nel mese di gennaio, con i genitori dei bambini probabili nuovi iscritti, per la presentazione dell’offerta formativa e un secondo nel mese di settembre per illustrare le modalità di inserimento e la conoscenza dei bambini attraverso la raccolta di informazioni;
– una assemblea di sezione o generale;
– colloqui generali (una volta l’anno per ogni gruppo di età) e in tutte le occasioni sia ritenuto necessario: complessivamente tre incontri per le varie età dei bambini con attenzione ai genitori dei bambini con bisogni particolari;
– incontri fra insegnanti e genitori eletti come rappresentanti di sezione (quattro consigli di intersezione durante l’anno scolastico).

Dove siamo: